Contatti

Direttore responsabile
Massimo Zaurrini
Direttore editoriale
Gianfranco Belgrano

Via Val Senio, 25 - 00141 Roma
+39 068860492 - +39 0692956629
Fax: +39 0692933897

Mail

captcha

Niger: energia, le ambizioni di Niamey al 2035

La Società nigerina d’elettricità (Nigelec) si è data come obiettivo dà una quindicina d’anni per portare l’elettricità all’80% degli abitanti del Paese.

L’annuncio è stato fatto nel fine-settimana, in occasione del 50° anniversario dalla nascita della compagnia.

Attualmente, il Niger è uno dei Paesi al mondo con il più basso tasso d’accesso all’elettricità: solo il 12,22% della popolazione in media era connessa alla rete nel 2017, con forti disparità tra le aree urbane e le zone rurali. Soltanto 700 località del vasto territorio di 21 milioni d’abitanti sono elettrificate. Nel 2011 erano solo 312.

L’obiettivo annunciato da Halid Alassane, direttore generale di Nigelec, è di raggiungere un tasso dell’80% entro il 2035. Sono previsti estensioni di reti, lo sviluppo di impianti ad energia solare e un grande progetto idroelettrico, quello della diga di Kandadji, sul fiume Niger, che dovrebbe essere operativo nel 2020.

Nel 2017 è stata inaugurata la centrale di Gorou Banda, a Niamey, con una capacità di 100 megawatt, per ridurre i black out nella capitale.

© Riproduzione riservata

Per approfondire:

Niger, se ne parla tanto. Noi non lo conoscevamo e ci siamo andati per provare a capirlo

Sviluppo sociale e sviluppo economico sono la chiave di volta su cui si dovrà reggere l’Africa dei prossimi 30 anni e in campo energetico il perno su cui gestire l’elettrificazione dell’intero continente potrà essere costituito da un nuovo comparto, ancora in fase di sviluppo, cioè quello delle rinnovabili



__di


Pubblicato il


Leggi anche